Rubrica cinematografica senza discriminazioni razziali.

17 settembre 2012 § Lascia un commento

 

Ci sono dei nazisti, bevono la birra. A metà film il giapponese ha una crisi d’identità e si crede un militare tedesco. Lei si picchia con i muri. Non hanno nomi, lei è un’attrice e non si capisce che parte abbia nel film (diegetico).

 

Molto struggente, molto dimmi i cazzi tuoi, molto adulterio. Molto per i primi 15 minuti il giapponese fa il drago e non crede a niente.

Annunci

Il cinema a caso a casa mia.

16 settembre 2012 § Lascia un commento

“Non sono miope, è che sono troppo scandinavo per guardarvi”

“… Poveri stronzi.”

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Registi a caso su .