Palle di pelo.

24 febbraio 2012 § 1 Commento

Sotto questa perturbazione, mi copro con il gatto sotto il plaid arancione. Questo plaid arancione è un pò piccolo e ha una forma quadrata, non segue le proporzioni umane, penso. Mi hai chiesto di comprare una pianta per il gatto che deve rosicchiare qualcosa altrimenti non vomita le palle di pelo. Quelle che mi sento io, coagulazioni di letterine mai mandate. Mi sento come se avessi una buca per lettere al posto della bocca. Mi toccherà infilarmi due dita in gola e vomitare risme di carta.

Vomiterò tutti i tuoi bigliettini da visita, il tuo nome, il tuo numero, il tuo indirizzo.

 

Voglio tenerti la testa tra le mani come se fossi il sacro graal. Poi ti poso sul mobile in alto, così mi guardi mentre dormo.

 

Annunci

Tuono capovolto, come diceva Hebert.

23 febbraio 2012 § Lascia un commento

 

 

 

Lasciamo parlare gli altri, che tanto dicono tutte cose belle.

Voucher.

23 febbraio 2012 § Lascia un commento

 

Andiamo!

Dove?

Lì!

 

 

I fell in love with a dead boy (mon cynara cardunculus).

23 febbraio 2012 § Lascia un commento

Ho preso un pullman mentre passavano lungo la via dei ragazzini sporchi di schiuma da barba.

Mi facevo molta pena con la testa appoggiata al finestrino mentre ascoltavo hope there’s someone e provavo ad addormentarmi.

Di notte, quando ormai ero già arrivata, ero in perenne fase rem. Ero iperdesta travestita da sonno.

Mi facevo molta pena con gli occhi spalancati.

Mi facevo molta pena nel corridoio a terra aspettando il mio turno.

Molta pena tanto che stavo dimenticandomi il libretto.

Eccezionale, grazie.

M’è presa la tristezza quando una signora sul pullman mi ha indicato un posto libero di fianco al suo, questo videoclip brutto sembra girato da Jurgen Teller.

Che mi dici? Mi dici? Dici?

Quanto ancora devo tirare questa rete per vedere i pesci andarsene, io non voglio pescare i pesci. Non pesco.

Al massimo rincorro i carciofi con il retino delle farfalle.

Dove sei, carciofo, dove sei?

Cazzo, ho bisogno di te.

Scendo dal pullman, giuro che faccio il biglietto.

.. Giuro.

Eindhoven solo andata, grazie.

22 febbraio 2012 § Lascia un commento

 

 

 

BEH, CIAO EH!

Carnevale.

21 febbraio 2012 § 2 commenti

” 38)=^?é*ç°°_#21ù*GFHJ#–porco******@@@”! ”

Ciao, ti piace il mio vestito da coprolalica?

Se non fosse la tua regalità a far tua suddita la vanità, direi che sei la vanità in persona.

20 febbraio 2012 § Lascia un commento

Inizio a sapere fin troppe cose su Shakespeare.

Riusciremo a farla franca di nuovo?

Per ora sento che dire ”Eufuismo” sarà vincente.

 

 

Ma fino a qui, tutto bene.

 

 

 

 

Chissà perchè sogno di arrampicarmi sul relitto della concordia.

Ciao concordia, insegna agli angeli ad incagliarsi.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per febbraio, 2012 su .