Constatazioni impubere scritte da mani annodate.

28 ottobre 2011 § Lascia un commento

Qualcosa mi dice che sono le undici meno venti.

Siamo tornati alla vita da scolaretti cresciutelli, siamo tornati al disordine, siamo tornati a sentire accenti quasibiascicanti, siamo tornati agli impegni di mattina, alle uscite scaccianoia di sera, la sveglia che suona alle otto, la cucina che piange miseria, il mio finto letto matrimoniale, la lavatrice non funziona mai, non ho più spazio per i libri e vorrei comprarne altri se lo stato mi permettesse un qualsivoglia esonero fiscale alle spese quotidiane o una pensione. Posso sempre spaccarmi una gamba e leggere un sacco, avere il posto per la macchina sotto casa, dimezzare file alle poste, strumentalizzare un’invalidità fino al limite. Dicevo, aspetto l’apertura egli uffici. Aspetto. Per dopo poi ho cercato su gugolmeps un discount per pour girls like me, a casa non c’è nemmeno l’acqua, neanche il tuainings da far bollire con l’acqua marrone del rubinetto (woody, è un problema diffuso in tutto il mondo in modo sparso) dovrei uccidere questo uomo che suona la tromba in pleibec, il mio gatto ieri si è lavato le orecchie, pioverà – lì.

Devo comprare le arance, ma quelle le prende all’ortofrutta che si chiama – con correttissima cognizione di causa – moscardino al pomodoro.

 

Ho comprato un vestito color senape a puà.

Mi hanno detto che ricorda vagamento il dado che porta sfiga di risiko (?)

 

 

 

 

Sabina l’altro giorno ha detto che stima i Pooh perchè sono bravi e sono uniti da tanto tempo.

Io continuo a preferire gli Smiths che sono bravi e si odiano a morte.

Annunci

14 ottobre 2011 § 1 Commento

http://girlpowervscioe.blogspot.com/2007/07/vorremmo-saperlo-pure-noi.html

 

 

E’ mistico.. Divino.

Constatazioni impubere scritte da mani cianotiche.

14 ottobre 2011 § Lascia un commento

In certi momenti proprio sprofondo, e soffro di tachicardia – pure.

Ogni tanto mi esplode il cuore.

Poi si ricompone.

Però esplode, sistematicamente.

Dal dentista.

14 ottobre 2011 § Lascia un commento

Dentista: ” Lei ” – (l’assistente) – “.. Sta vendendo la sua macchina, può interessarti? ”

Io: “Uarrohaashrr oaaarhd!” + gesti

Dentista: ” Come va l’università? Frequenti sempre la stessa facoltà sì?”

Io: ” Huoareeah” + gesti

Dentista: ” Tua madre è all’estero o è tornata?”

Io: “Ihhayudouaah” + gesti

Dentista: “Graaaande graaaande”

Il mio subconscio: “Mi levi questo cazzo di tubo dalla tonsilla perchè sto per vomitarti tutto su questo pezzo di gomma verde che mi ostruisce il cavo orale? Non credo che questo aspiratore riesca ad aspirarmi la colazione. “

L’angolo del sonoro.

14 ottobre 2011 § Lascia un commento

 

C’è sempre una carezza sotto il cuscino.

Una parola muta sul comodino.

Uno sguardo distratto alla finestra.

13 ottobre 2011 § Lascia un commento

When the mellow moon begins to beam
Every night I dream a little dream

Era solo una sana manifestazione di curiosità sessuale.

13 ottobre 2011 § 2 commenti

 

– Anche Freud parla di un periodo di latenza!

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per ottobre, 2011 su .